Film Recensioni

Bohemian Rhapsody, di Bryan Singer e Dexter Fletcher | RECENSIONE

La mia recensione di Bohemian Rhapsody, nei cinema italiani dal 29 novembre.

Bohemian Rhapsody è una celebrazione dei Queen, della loro musica e del loro straordinario cantante e frontman, Freddie Mercury, che ha ridotto gli stereotipi e le convenzioni in frantumi per diventare uno degli intrattenitori più amati di sempre!
Il film traccia la rapida ascesa della band attraverso le loro canzoni iconiche e il suono rivoluzionario, la loro implosione nel mondo della musica e il loro atteggiamento di fronte a una malattia pericolosa e sconosciuta all’epoca, l’AIDS.

Rami Malek conduce la band in una delle più grandi performance nella storia della musica rock sullo schermo. Cementando l’eredità di una band che è sempre stata più simile a una famiglia e che continua ad ispirare estranei, sognatori e amanti della musica fino ad oggi. Un racconto straordinario ed elettrizzante degli anni precedenti alla leggendaria apparizione dei Queen al concerto Live Aid nel luglio del 1985.


Il film è divenuto il biopic su un musicista con i più alti incassi di sempre, peccato non sia un biopic. Bohemian Rhapsody è un film eccellente, con grandi interpreti, ma che non lascia nulla allo spettatore su chi fossero veramente i Queen. Gratta la superficie, prendendo in considerazione tutta la storia della band, eppure non approfondisce nessun aspetto. Un pigro sommario, troppo disneyano per essere vero (e con troppe incongruenze).

bohemian1.0

Scritto e iniziato da Bryan Singer (forse per redimersi da X-Men: Apocalypse) poi licenziato perché, tra le altre cose, non si presentava manco sul posto di lavoro. Continuato egregiamente da Dexter Fletcher, non certo nuovo al mondo della commedia, cosa che si evince fin troppo. E, bisogna ammetterlo, questo cambio di regia non è minimamente pesato sulla riuscita del film.

Bohemian Rhapsody è un eccellente film, ricco di intrattenimento e bella musica. Ma dov’è l’anima dei Queen?

Rami Malek è sicuramente un Freddie sconvolgente, una vera diva della musica. Gwilym Lee, Ben Hardy e Joseph Mazzello sono degni membri della band, con particolare nota di merito per quest’ultimo che sembra il gemello diverso di Roger Taylor. Gwilym Lee ha poi preso lezioni di chitarra da Brian May in persona, per cui il fallimento non era contemplato. La voce di Freddie che sentiamo è il risultato della fusione tra la voce originale del cantante, quella di Rami Malek e quella di Marc Martel, un cantante canadese, scelto personalmente dal batterista Taylor per il Queen Extravaganza Tour.

queen 3.jpg

Il resto del cast sbiadisce dietro la presenza del quartetto, diventando delle macchiette relegate sullo sfondo. Però hanno resuscitato Mike Meyers, questo gliene do atto.
Nota dolente: il doppiaggio. Sono l’unica che l’ha percepito come terribile? Non riuscivano a mantenere la stessa intonazione per due righe di seguito! Pure Pino Insegno non era al suo massimo…


Specificato ciò, sono state due ore di puro intrattenimento! Al ritorno a casa ho cercato annunci di bassi elettrici usati, perché la scena dove provano Another One Bites the Dust mi ha gasata parecchio. Ma io i Queen li conoscevo già molto bene. Ma per chi si approccia a loro tramite questo “biopic” cosa rimane? La malattia di Freddie? Le sue manie di protagonismo?

Se davvero volete alzarvi in piedi a battere i piedi e le mani sul ritmo di We Will Rock You, guardate questo, qui c’è tutta la magia dei Queen, quella autentica!

Cattura.JPG

Voto:  ⭐⭐⭐

Studentessa di Scienze della Comunicazione e critica cinematografica, Newser e Web Editor di professione. Amo il cinema perché è una porta verso infiniti mondi. E poi perché mi permette di mangiare pop-corn con una scusa. Vivo un episodio alla volta, come nelle serie tv. Più simile a Jack Torrance che a Jane Austen. Ho un sesto senso, ma non vedo la gente morta. Parlo poco e critico tanto.

0 commenti su “Bohemian Rhapsody, di Bryan Singer e Dexter Fletcher | RECENSIONE

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: