The Man who Killed Don Chisciotte di Terry Gilliam: lo vedremo mai?

È online il primo trailer di The Man Who Killed Don Quixote, il film che Terry Gilliam ha provato a fare per anni, lottando conto la burocrazia e persino un tornado.

Liberamente ispirato al Don Chisciotte della Mancia di Miguel de Cervantes, il film è uno dei più famosi esempi di development hell della storia del cinema, con ben otto tentativi di realizzazione da parte del regista nell’arco di quasi vent’anni.

I molteplici tentativi dell’ex membro dei Monty Python (gruppo comico inglese) sono talmente diversi (con tanto di tornado che distrugge un set già pronto per le riprese) che ne è stato fatto un documentario nel 2002, Lost in La Mancha.

Ma Gilliam, registra tra le altre cose del fantastico film Parnassus, è tornato alla carica venti anni dopo ed è riuscito a completare il film il giugno scorso. A febbraio l’annuncio che il film sarà a Cannes. Ieri la conferma che, invece, non verrà presentato. La maledizione continua?

Tra i finanziatori del film doveva esserci il produttore portoghese Paulo Branco, che aveva firmato un contratto con Gilliam nel 2016; quando i soldi di Branco non sono arrivati, Gilliam è andato a cercare finanziamenti altrove, grazie ai quali ha poi realizzato il film. Ma secondo il produttore Gilliam è venuto meno al contratto, e senza la sua autorizzazione il film non dovrebbe uscire. Si terrà un processo, che si concluderà solo a metà giugno, ovvero una volta che il Festival di Cannes sarà terminato.
The Man who Killed Don Quixote è stato rimosso dal programma del Festival.

Terry-Gilliam.jpg

Una produzione lunga quanto una crociata

Nel marzo 2000 il regista ebbe la conferma dai produttori per la realizzazione del film. Il progetto del film era assai ambizioso, con un budget di più di 32 milioni di dollari e sarebbe stato tra le più costose produzioni cinematografiche realizzate con fondi esclusivamente europei (Spagna, Francia e Regno Unito).

Data la vastità del materiale letterario di Cervantes, Gilliam e lo sceneggiatore Tony Grisoni pensarono di riadattare la storia ispirandosi al romanzo Un americano alla corte di Re Artù di Mark Twain. Nel nuovo soggetto Sancho Panza, lo scudiero di Don Chisciotte, sarebbe dovuto apparire solo all’inizio, per poi esser sostituito da Toby Grosini, un uomo del ventunesimo secolo scaraventato indietro nel tempo, che il protagonista avrebbe confuso per Panza.

Johnny Depp fu scelto per interpretare Toby Grosini.
La parte di Don Chisciotte venne affidata all’attore francese Jean Rochefort, il quale ha dovuto imparare l’inglese in sette mesi.
Rochefort e Depp furono gli unici a girare alcune scene (escludendo le comparse.
Il resto del cast scelto, che non ha avuto modo di recitare, sarebbe stato composto da Vanessa Paradis nel ruolo di Altisidora (riuscì solo a fare le prove per i costumi e per il trucco), Miranda Richardson, Ian Holm, Jonathan Pryce, Christopher Eccleston, Bill Paterson e Peter Vaughan.

depp-in-la-mancha.jpg
Johnny Depp nei panni di Grosini

Le riprese iniziarono nel settembre del 2000 in una zona deserta a nord di Madrid, vicino ad una base militare. Come primo problema ci furono i jet F16 che volavano in continuazione sopra il set, rendendo le registrazioni degli attori incomprensibili. Poi la troupe fu colpita da un nubifragio che rovinò gran parte dell’equipaggiamento e il set. Jean Rochefort fu costretto a tornare in patria per un’infezione alla prostata.
Le riprese vennero immediatamente interrotte. Solamente Johnny Depp e il protagonista girarono qualche scena.

Nel 2002 iniziarono a circolare alcune indiscrezioni che volevano una possibile ripresa della produzione. Nel 2005 il produttore Jeremy Thomas appoggiò Gilliam per la continuazione del progetto.

Nel 2008 Gilliam e Thomas annunciarono d’essere riusciti ad avviare un preliminare sviluppo per un film completamente nuovo, buttandosi alle spalle il materiale girato anni fa e ridimensionando il personaggio di Rochefort. Gilliam spiegò d’aver pensato a Robert Duvall per Don Chisciotte, affiancato forse da Johnny Depp visto il suo interesse per il progetto.
Ma Depp annunciò che, in base al contratto stipulato in precedenza con la Disney, la realizzazione avrebbe tardato di molto. Dal momento che i produttori annunciarono le riprese entro l’inizio del 2010, l’attore acconsentì a rimanere dicendo però che avrebbe dovuto conoscere esattamente le date di inizio riprese per suoi futuri lavori. Si pensò a Colin Farrell per sostituirlo.

Nel 2009 il film entrò in piena preproduzione, Gilliam iniziò a lavorare sulla sceneggiatura insieme a Tony Grisoni, dicendosi speranzoso di terminarla entro un mese. Ewan McGregor fu inoltre confermato nel cast.

Il 5 settembre 2010 la rivista Variety riportò le dichiarazioni di Terry Gilliam, il quale aveva rivelato poco tempo prima che a causa della mancanza di fondi la produzione era collassata circa un mese prima, poche settimane prima dell’inizio delle riprese, provocando quindi il rinvio a tempo indeterminato della lavorazione. Comunque, Gilliam tenne a precisare che il film non era cancellato, ma che erano in corso le ricerche per nuovi investitori.

Successivamente Robert Duvall, Michael Palin e John Hurt si succedettero nel ruolo di Chisciotte, mentre Depp, Ewan McGregor, Jack O’Connell e Adam Driver in quello di Grisoni. Tuttavia i tentativi di Gilliam si rivelarono puntualmente fallimentari a causa delle difficoltà finanziare e al conciliare la disponibilità degli attori.

Il 16 luglio 2016, in un’intervista, lo stesso Gilliam annuncia che le riprese partiranno ad ottobre in Spagna, con Jonathan Pryce nel ruolo di Chisciotte (a causa della morte di Hurt) e Adam Driver nuovamente come Grisoni.


Con Adam Driver come protagonista, il film parla di un uomo che viaggia indietro (e avanti) nel tempo e viene scambiato per Sancho Panza da Don Chisciotte (Jonathan Pryce). Nel cast anche Olga Kurylenko e Stellan Skarsgård.

Uscita nelle sale: ????

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...