Film Recensioni

Voldemort: Origins of the Heir |Recensione

Dal 13 gennaio è disponibile, sul canale YouTube della Tryangle Films, il fan film prequel al mondo di Harry Potter

 

17310270_1309320339162961_4424389115463661978_o.jpg

Premetto che non sono una “vera Potteriana doc”, amo molto i film e ho letto tre libri della saga, ma non ho mai approfondito veramente l’universo della Rowling.
Sono una babbana in poche parole, non voletemene.

L’articolo è SPOILER-FREE.

Cos’è Voldemort: Origins of the Heir?

È un mediometraggio tutto italiano, disponibile gratuitamente su Youtube, che racconta le origini di Lord Voldemort.

Non è un’ora di lezioni a Hogwarts con Tom Riddle che fa l’asociale, la scelta narrativa è inaspettata, quanto interessante.
Non è canon, quindi non è ufficiale, questo significa che la storia narrata in realtà non esiste (e non esisterà mai) nel mondo creato dalla Rowling.
È comunque un ramo finora inesplorato, quello di Voldemort, quindi chissà se rimarrà così ancora a lungo.


I ragazzi che l’hanno prodotto sono italiani, ci hanno lavorato per anni con un budget ridicolo di 15 mila euro.
Harry Potter and the Prisoner of Azkaban diretto da Alfonso Cuaròn, ad esempio, aveva 130 milioni di dollari a disposizione.

Il reparto tecnico non ha nulla da invidiare a produzioni maggiori: effetti visivi da paura, scenografie pazzesche e musiche bellissime.
Una gioia per gli occhi il piano sequenza iniziale, così come le scene con i combattimenti.

Le uniche due pecche che ci ho trovato sono: il doppiaggio e i dialoghi che in certi punti sono un po’ troppo teatrali (leggi: esagerati).

Stefano Rossi è un Tom Riddle perfetto, molto cinematografico.

Voldemort-origins-of-the-Heir-Fan-Film-2017.jpg


La storia in sé non mi ha particolarmente interessata, forse è durato troppo poco per potermici immergere.
Sembra più un pilot per una possibile serie su Voldemort.
Cosa che non mi dispiacerebbe.

Ovviamente, se non si trattasse di un fan film il mio parere non sarebbe così positivo, ma data la piccola produzione è un prodotto ineccepibile.

E io ne ho visti di fanfilm… e solo uno, secondo me, regge il confronto: Born of Hope della Indipendent Online Cinema che aveva vinto anche al London Independent Film Festival come miglior mediometraggio.

Grazie della lettura!
Martina

Seguimi su Facebook!

4 commenti su “Voldemort: Origins of the Heir |Recensione

  1. Giuro che ti volevo scrivere da qualche parte se avevi film questo film… ed ecco l’articolo! Ahah ^.^
    Io l’ho visto ieri. Neanche io sono una potteriana doc. Conosco a memoria i film che vedo sempre ogni volta che li danno, ma ancora non ho letto i libri e non conosco granché l’universo completo.
    Detto ciò come dicevi anche tu, ho gradito un minifilm su Lord voldemort. Cioè dai tutti siamo incuriositi su come sia nato e i misteri della sua storia.
    A me del film è laicità l’idea, l’inizio di storia che ci sta dietro. È ovvio che potrebbe agganciarsi ad un sequel.
    Anch’io non riesco a criticare un fanfilm. Ho letto di critiche super minuziose e che trovavano il pelo nell’uovo della storia. Cioè ci può stare che essendo fan allora la storia non deve avere errori o pecche, ma secondo me vale di più il fatto che si sono impegnati e si vede, il budget è irrisorio e la storia ci sta tutta.
    Non si può non accorgersi del doppiaggio fastidioso. Vabe. Secondo me gli faranno bene i mille commenti ricevuti 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: